Cos’è la domotica

La politica comunitaria europea ha quindi riconosciuto alle tecnologie per l’automazione degli edifici, e in particolare alla domotica per l’ambito residenziale, un ruolo centrale per il risparmio energetico. Ma che cos’è un sistema domotico? Lo potremmo definire un sistema di gestione e controllo integrato di tutti gli impianti e sistemi presenti in un’abitazione: luci, tapparelle, riscaldamento e raffrescamento, antifurto, sistema videocitofonico, sistema multimediale, etc. 

Il controllo di tutti questi impianti e sistemi è effettuato in modo automatico ed integrato dal sistema domotico, che per la gestione di tutte le funzioni (accensione luci, comando scenari, attivazione antifurto, etc.), mette a disposizione dell’utente interfacce che vanno dai semplici pulsanti ai più sofisticati touch-screen, utilizzabili sia localmente che da remoto via internet. E quando si parla di tecnologie domotiche si intendono quelle tecnologie con cui si può realizzare un sistema domotico.

  • Le principali funzioni domotiche per il risparmio energetico sono:

  • controllo riscaldamento / raffrescamento: controllo del clima a zone (singoli locali o parti di abitazione), ogni zona è gestita in modo indipendente in funzione della presenza di persone, delle stagioni, del giorno e della notte;
  • controllo illuminazione: gestione delle luci utilizzando al massimo l’illuminamento naturale proveniente dall’esterno, con l’accensione automatica delle luci in locali e zone di passaggio solo in caso di presenza di persone e quando l’illuminamento naturale non risulta sufficiente;
  • controllo schermature solari e tapparelle: gestione delle schermature solari e delle tapparelle in modo da ridurre la dispersione termica verso l’esterno, nel periodo invernale e l’irraggiamento di energia dall’esterno nel periodo estivo, in coordinamento con l’eventuale presenza di persone;
  • controllo carichi elettrici: controllo dei carichi elettrici più importanti, in genere costituiti dagli elettrodomestici (forno, lavastoviglie, lavatrice), in modo da poterne comandare l’utilizzo nelle fasce orarie economicamente ed energeticamente più convenienti; il controllo carichi ha anche un’altra utile funzione che consente di prevenire lo stacco dell’erogazione di energia all’abitazione per superamento della soglia di massimo consumo prevista dal contratto (ad es. 3kW), che può accadere se sono accesi simultaneamente più elettrodomestici, in tal caso il sistema stacca quelli meno prioritari;
  • visualizzazione dei parametri ambientali e dei consumi di energia: visualizzazione delle misure di temperatura dei vari locali, della temperatura esterna, della potenza elettrica assorbita e dell’energia elettrica consumata nell’arco della giornata e della settimana allo scopo di scoraggiare un uso improprio e smodato degli impianti;
  • visualizzazione di informazioni e misure dei sistemi di generazione energia: ad esempio, nel caso di sistema fotovoltaico, si possono visualizzare la potenza istantanea consumata, quella prodotta e quella venduta in rete.C

Il Primo Articolo

Puoi scegliere il tema, personalizzare la toolbar, guadagnare con i banner pubblicitari  e iniziare a scrivere. Modifica questo articolo o cancellalo e creane uno nuovo.

Questo è un esempio di immagine che puoi inserire nel tuo articolo.

first-article

Se vuoi saperne di più puoi leggere la guida a WordPress, se hai bisogno di una mano puoi cercarla qui.

Attenzione: non modificare o cancellare il tuo nome utente amministratore.